Logo_IT
Logo_IT
Logo_IT
Logo_IT

Una Questione di Tempo

Una Questione di Tempo

uma-questao-de-tempo-header-desk
uma-questao-de-tempo-header-mobile

Poeti, astronomi, fisici, filosofi cercano, ognuno a suo modo, di definire il tempo. Il compito, antico e complesso, continua forse fin dall’inizio della storia dell’umanità.


Ma come può il contenuto comprendere ciò che lo contiene?

Platone concepì il tempo come un’immagine mobile dell’eternità. “Ma” – diceva Platone – “succedeva che la natura di quell’essere fosse eterna, e non fosse possibile regolarla completamente rispetto all’essere generato.” Quindi, pensò di realizzare un’immagine mobile dell’eternità e, quando ordinò il cielo, costruì, “a partire dall’eternità che resta un’unità, un’immagine eterna che avanza secondo il numero; è ciò che chiamiamo tempo. In realtà, i giorni e le notti, i mesi e gli anni non esistevano prima che il cielo fosse creato, poiché esso preparò la loro creazione nel momento stesso in cui esso venne creato. Essi sono tutti parti del tempo.”

Il tempo, quindi, può essere nei movimenti celesti, nell’orologio al tuo polso, nella successione degli eventi. È il passato, il presente e il futuro che la lingua stessa si incarica di esprimere in innumerevoli modi differenti.

Può anche essere catturato dalla tua percezione. Sembra che i pensieri più profondi, le emozioni e i sogni superino il trascorrere del tempo, quando puoi ammirare la bellezza di un cielo stellato o di un tramonto del Sole; quando sei in compagnia di amici per condividere momenti di gioia e di felicità. La percezione del tempo, quindi, permette di vivere, lentamente o velocemente, ogni esperienza come un momento unico e irripetibile. Sembra che in quei momenti il tempo voli, ma gli orologi ci riconducono al suo inesorabile calcolo.

Il tempo di una vita potrebbe essere percepito come quei momenti in cui l’Universo entra nel cuore e il cuore è l’Universo stesso. E quale orologio potrebbe riportarci al tempo passato in questi momenti cosiddetti magici?

Il tempo non è qualcosa di oggettivo, ma possiamo dare un obiettivo al nostro tempo, generare in noi la sensazione di essere a “casa”, immersi tra le stelle, e il tempo di una vita intera potrà essere percepito come il momento eterno di una unica respirazione.

Il Nostro Movimento

Il Nostro Movimento

Leggi di più

Articoli Correlati

Siamo Tutti Uno

Di cosa è capace una cellula quando riconosce il suo dovere?

Siamo Tutti Uno

Di cosa è capace una cellula quando riconosce il suo dovere?

error: Conteúdo reservado ao Site da PRÓ-VIDA.

X